RIFUTI, RIBERA: M5S SOSPENDE CENTRI MOBILI PER LA RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI

“Sembra proprio che la Raccolta Differenziata non rientri nelle priorità dell’amministrazione municipale del movimento 5 stelle. Oltre ad aver bloccato l’estensione della raccolta porta a porta e il completamento delle attività per la sostituzione dei cassonetti stradali per il nuovo modello a cinque frazioni, anche i centri mobili per la raccolta dei rifiuti ingombranti e particolari sono stati bloccati.Tra la fine del 2014 e la primavera del 2016, ne erano stati organizzati oltre 20 alternati ad altrettante iniziative “il tuo quartiere non è una discarica” promosse dal comune e da Ama S.p.A. Gli appuntamenti con i centri mobili hanno rappresentato un importante conquista per il nostro territorio; in assenza di strutture fisse come le isole ecologiche, questo strumento permetteva a migliaia di cittadini di poter conferire i propri rifiuti ingombranti in prossimità delle proprie abitazioni in ogni zona del territorio.

Oggi, purtroppo, quartieri come Tomba di Nerone, La Giustiniana, Cesano, la zona di Corso di Francia e Valle Muricana non hanno più questa possibilità. Abbiamo più volte sollecitato la questione all’attuale amministrazione, presentando anche una proposta di risoluzione lo scorso 21 luglio, ma ad oggi la proposta è bloccata nella conferenza dei capigruppo e sembra proprio che l’argomento non interessi alla maggioranza.

E’ triste vedere come in 10 mesi il nostro territorio sia tornato indietro di quattro anni. Come può un’amministrazione che non è in grado di difendere e garantire i servizi conquistati in passato, contribuire al miglioramento del nostro territorio”.

Lo comunica il Consigliere PD e Vicepresidente della Commissione Ambiente del XV Municipio Marcello Ribera.