DECORO, RIBERA: L’AMMINISTRAZIONE 5 STELLE LIMITA IL VOLONTARIATO, SARA’ BATTAGLIA

I cittadini che vorranno volontariamente contribuire al decoro delle aree verdi e degli spazi comuni, oltre a dover pagare a proprie spese un’assicurazione, se non chiederanno anche l’autorizzazione al comune, rischieranno una sanzione amministrativa. Questo è quanto prevede la Deliberazione di Giunta Capitolina, n. 66/2017 e l’introduzione di un modulo:

https://www.comune.roma.it/resources/cms/documents/Attivita_volontariato_Modulo.pdf.

I volontari sono quindi obbligati a presentare formale richiesta di autorizzazione anche per semplici attività come, per esempio, raccogliere alcune cartacce e bottiglie da un parco. Eppure, nonostante l’amministrazione non riesca a garantire i servizi, mette in campo meccanismi burocratici che disincentivano la partecipazione e il contributo di associazioni, comitati e liberi cittadini.

Dopo un anno, l’attuale amministrazione del XV Municipio, ha eliminato importanti servizi come i centri mobili per la raccolta dei rifiuti ingombranti e particolari in molti quartieri, tra cui Tomba di Nerone, La Giustiniana, Cesano e il Fleming; non è stata in grado di  organizzare alcuna iniziativa sul nuovo modello di raccolta differenziata e, non contenti di questo, ora vogliono limitare anche il libero volontariato.

Mi chiedo cosa succederà a tutti quei cittadini che non sono a conoscenza di dover essere autorizzati o che continueranno ad impegnarsi comunque in queste attività, incorreranno in una sanzione amministrativa? Oltre al danno, quindi, anche la beffa e come se non bastasse, l’assessore all’ambiente del XV Municipio, alle giuste obiezioni poste dai volontari, ha risposto con parole offensive e denigratorie, definendole “stupidaggini” e “richiamandoli se vogliono instaurare un dialogo, altrimenti buon divertimento”, come nel caso del signor Franco Romani, promotore del gruppo “decoro urbano e civismo -La Storta“, da anni impegnato in attività di pulizia del territorio.

Tutto questo è inaccettabile, porteremo avanti una dura battaglia di giustizia e libertà per tutti quei cittadini che vogliono contribuire al decoro del nostro territorio senza essere tormentati da una amministrazione che si dimostra ancora una volta insensibile e inadeguata nell’affrontare i problemi.

E’ quanto dichiara in una nota Marcello Ribera, Vicepresidente della Commissione Ambiente del Municipio Roma XV.